Donne di successo

Dieci donne di successo del 2021

Il 2021 volge al termine. È tempo di bilanci, tempo di passare in rassegna quanto accaduto non certo facile. Noi ripercorriamo quest’anno a modo nostro.
Ecco dieci donne di successo del 2021. Dieci donne che sono significative per le Api furibonde.

Pronte a scoprirle in questo articolo?

1) Laurence des Cars
Laurence des Cars - donne di successo del 2021

Prima donna alla guida del museo più importante al mondo: il Louvre di Parigi. Esperta di arte dell’Ottocento e del Novecento, ha dichiarato alla stampa di voler puntare ad «un museo del presente», attirando le giovani generazioni.
Laurence des Cars ha già diretto il Musée de l’Orangerie ed è stata direttrice scientifica de l’Agence France-Muséums, incaricata del progetto Louvre Abu Dhabi.

2) Maria Chiara Carrozza
Maria Chiara Carrozza - donne di successo del 2021

Prima donna presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr). Questo incarico rappresenta per lei “una sfida ed una responsabilità senza precedenti” che ha l’obiettivo di riportare la ricerca al centro dell’attenzione sociale, economica e politica.
Carrozza, autrice di numerose pubblicazioni e brevetti, responsabile di progetti europei, ha condotto ricerche ed insegnato in centri e università non solo in Italia, ma anche all’estero dall’Europa agli Stati Uniti sino al Giappone.
È stata anche la più giovane rettrice italiana, presso la Scuola Superiore Sant’Anna.

3) Chloé Zhao

La regista cinese 39enne resta nella storia del 2021 per il suo film Nomadland. È la prima donna di origini asiatiche a vincere l’Oscar conquistandolo nelle categorie miglior film e miglior regista e diventando, in quest’ultima, la seconda donna a trionfare dopo Kathryn Bigelow. Il film si è aggiudicato il premio miglior attrice protagonista.
Chloé Zhao si afferma in due contesti maschili, il cinema ed il western, raccontando la storia di una donna: Fern, a 60 anni, dopo la perdita del marito e del lavoro, lascia la sua città, in Nevada per attraversare gli Stati Uniti occidentali a bordo di un furgone.

4) Alessandra Galloni

Fra le donne di successo del 2021 non poteva mancare la prima donna a capo dell’agenzia di stampa internazionale Reuters in 170 anni di storia.
Laureata e specializzata alla Harvard University e alla London School of Economics, si è occupata di notizie economiche e politiche per il Wall Street Journal e per Reuters.
Tra le priorità del suo nuovo incarico compare il potenziamento delle attività digitali.

5) Mary Barra


CEO di General Motors dal 2014, è stata la prima donna al mondo ad occupare il ruolo di amministratore delegato nell’industria automobilistica. Un riconoscimento giunto dopo trent’anni di lavoro in diversi settori sia tecnici che strategici dell’azienda.
Nel 2021 continua ad essere tra le donne più potenti al mondo secondo le classifiche di Forbes e Fortune, ma occupa posti di rilievo anche al di fuori di General Motors, nei CdA della Duke University, del Detroit Economic Club e della Walt Disney Company.

6) Maurizia Iachino

È presidente Corporate governance advisor, Family business advisor, Career counselor e fondatrice di Fuori Quota, l’associazione spontanea nata nel 2011 a cui partecipano oltre 200 donne influenti, con l’obiettivo di promuovere l’empowerment e la leadership femminile per raggiungere la parità di genere. Ha portato in Italia Save the children di cui è stata presidente fino al 2008 ed Oxfam di cui è presidente. È consigliera dell’Aidaf (Associazione Italiana delle Imprese Familiari) e membro del board di Valore D, la prima associazione di imprese in Italia impegnata per l’equilibrio di genere.

7) Chiara Corazza

Ex giornalista, ex consigliera speciale e presidente per gli affari internazionali della Région du Grand Paris, ex direttore generale di GPIA, Greater Paris Investment Agency. Entra nel Women’s Forum for the Economy&Society, piattaforma leader di impatto globale, nel 2017, diventandone Managing Director e trasferendone la sede a Parigi. Per lei le donne devono essere là dove fanno la differenza e possono modificare il mondo e questo può avvenire solo se si includono gli uomini.

8)Adriana Albini presidente ed ideatrice di TIWS

Ricercatrice in oncologia, responsabile del laboratorio di biologia vascolare e angiogenesi dell’ IRCCS MultiMedica, direttrice della fondazione MultiMedica ONLUS e docente di Patologia Generale dell’università Milano Bicocca. È la prima italiana ad essere eletta nel consiglio direttivo della AACR, American Association for Cancer Research e la presidente del TIWS, Top Italian Women Scientists, il club delle scienziate più citate in campo biomedico. Per la BBC è tra le forze femminili che stanno guidando il cambiamento globale.

9) Maria Grazia Chiuri
Maria Grazia Chiuri - donne di successo del 2021

Prima designer donna di Dior.
La sua direzione creativa ha fatto registrare una crescita notevole del brand, rilanciando ed attualizzando alcuni dei suoi capisaldi. Maria Grazia Chiuri ha reso il marchio un simbolo dell’emancipazione femminile, senza mai distogliere lo sguardo dal tema. Basti pensare alla t-shirt “We should all be feminists”, al pannello ricamato esposto alla sfilata Haute couture primavera-estate 2020 “What if women ruled the world?”. Sarà premiata dal National museum of women in the arts di Washington, nel galà previsto per l’8 aprile 2022.

10) Shonda Rhimes

Conclude questa rassegna di donne di successo del 2021, una produttrice di serie TV di successo come Grey’s Anatomy e Scandal.
Ha attratto l’attenzione di spettatori e media con la nuova serie The Bridgerton Chronicle, lanciata lo scorso anno su Netflix e con la seconda stagione già annunciata per il 2022. Affronta la storia una giovane donna che non si rassegna e va oltre il matrimonio di compromesso per migliorare la propria condizione economica.

Ciascuna di queste donne ha dimostrato tenacia nel perseguire i propri obiettivi ed è fonte di ispirazione con la sua storia.

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche Storie di donne. Storie per le donne.
E per te, Ape furibonda quali sono le tue ispiratrici per questo 2021?

Hai domande o commenti? Scrivici!